• on 19 July 2022

Basilica di Sant’Eustorgio (terza parte)


Per stabilire il tempo esatto in cui la costruzione della Basilica di Sant’Eustorgio ha inizio, occorre avvicinarci alla tradizione più importante legata a questa Chiesa: la storia dei Re Magi.

In vero è assolutamente indubbio che la Chiesa milanese assurse proprio a fama europea esattamente dopo i fatti accaduti durante la lotta che oppose Milano all’Imperatore Federico Barbarossa ed, in modo specifico, dopo la sottrazione delle reliquie del Re Magi da parte di Rainaldo, arcivescovo di Colonia, che poi le portò nella propria città.

La sottrazione di queste reliquie non aveva solo un valore di prestigio, più o meno religioso, ma anche un grande valore politico.

Infatti a Milano è sempre stata credenza comune che fino a quando le Reliquie dei Tre Magi avessero riposato in città, la città stessa ed i suoi abitanti sarebbero stati protetti da ogni male. Dunque privare Milano delle Reliquie voleva dire interrompere questa protezione per sempre, tanto da impedirne perfino la rinascita dopo una distruzione come quella capitata appunto nel 1162 ad opera degli alleati del Barbarossa.

reliquia

Nei secoli si avanzò anche una azzardata ipotesi e cioè che i milanesi di proposito facessero trovare al Barbarossa delle ossa di nessun valore facendole appunto passare come le Reliquie dei tre Re Magi che invece erano state accuratamente nascoste.

Il fatto è però che tale nascondiglio doveva essere proprio segretissimo se da allora non è più saltato fuori! Che i milanesi tentassero in tutti i modi di nascondere queste preziose Reliquie a cui tenevano tanto, è certamente vero e storico.

Circa l’esito di questi loro tentativi nessuna certezza è arrivata fino a noi. Diverse cronache, sia milanesi che di altri paesi riportano il fatto che il Vescovo Rainaldo se ne tornasse davvero a Colonia con il suo seguito prezioso. Ma come erano arrivate a Milano queste reliquie?

La tradizione vuole che fossero un dono di sant’Elena alla città Milano. Altre cronache dicono invece che Eustorgio fosse stato mandato a Milano proprio dall’Imperatore Costantino, per assumerne la carica di Arcivescovo e che, come dono ai milanesi, si portasse al seguito proprio queste preziose Reliquie.

Comunque, sia che il nostro Vescovo fosse andato a Costantinopoli a ricevere le reliquie, ovvero che le avesse portate con se quando venne mandato ad assumere la carica di Vescovo di Milano, non cambia di molto la realtà delle cose e cioè che Milano aveva in custodia le Reliquie dei TRE MAGI!

Il fatto poi che le Reliquie dei Re Magi siano state sempre in Sant’Eustorgio, ci rimanda anche alla storia del sarcofago pesante intrasportabile di cui abbiamo accennato prima.

Solo che, secondo quest’altra ipotesi, il sarcofago era quello in cui viaggiavano le Reliquie al seguito di Eustorgio e che, improvvisamente, era diventato pesante ed intrasportabile proprio una volta giunto nei pressi dell’area in cui , in un secondo tempo, sorgerà la Basilica.

Questo perché qui era proprio il posto dove l’Apostolo Barnaba battezzò i primi cristiani milanesi. In altre parole sarebbero stati proprio i Re Magi a scegliersi il posto ove riposare. Ed è proprio qui, per accogliere le Reliquie, che viene costruita una piccola Chiesetta che poi, nei secoli, con tantissime modifiche, diventerà la grande Basilica di sant’Eustorgio.

Ritorneremo alla storia dei Re Magi più avanti, anche per vedere come la stessa va a finire.

(tratto dalla pagina facebook di Franco Casati)

Leave your comment

Please enter your name.
Please enter comment.
Skin Color
Layout Options
Layout patterns
Boxed layout images
header topbar
header color
header position